Comune di Budrio
Piazza Filopanti, 11 - 40054 Budrio (BO)
Telefono: 051/6928111 - Fax 051/808106
PEC : comune.budrio@cert.provincia.bo.it
C.F. 00469720379 - Partita Iva 00510771207
motore di ricerca

HOME » Budrio | Musei |  Museo dei Burattini

Museo dei Burattini

Collezioni Zanella / Pasqualini, Liliana e Marino Perani, Alessandro Cervellati e Alberto Menarini

 

  • Via Garibaldi, 29, Budrio

  • Via Mentana 19, Budrio


 

Orari di apertura dal 1 ottobre al 21 giugno: 

  • Con ora solare: Tutte  le domeniche ore 15,30 - 18,00. La terza domenica del mese ore 10-12 e 15,30-18,00

  • Con ora legale: Tutte  le domeniche ore 15,30 - 18,30. La terza domenica del mese ore 10-12 e 15,30-18,30

 

 

Per informazioni 051 6928306 - 051 6928279
Durata media della visita 1 ora
Book shop
Entrata Libera - Visite didattiche e guidate su prenotazione
Accessibilità disabili (3 sale su 4)
 
Il museo, allestito nel 2000, ha una sede articolata.


Le sale di via Garibaldi, espongono le collezioni Perani e Menarini ( già Cervellati-Menarini), oggi acquisite dal Comune di Budrio, composte da oltre cento burattini della prima metà del ‘900 e da un ricchissimo materiale da baracca, bagaglio di lavoro dei burattinai bolognesi Amilcare Gabrielli, Arturo Veronesi e Umberto Malaguti.


In particolare il visitatore può ammirare una ricca varietà di materiali scenici; oggettistica varia (cappellini, elmi,vestitini, spade, sciabole, pugnali, bastoni) e un piccolo teatrino appartenuto a Umberto Malaguti, dove, su prenotazione e in particolari occasioni, si svolgono piccoli spettacoli e animazioni.


Sono numerosi i burattini realizzati dai fratelli Emilio e Filippo Frabboni, attivi a Bologna nei primi decenni del ‘900.


Nella cosiddetta Casina del Quattrocento, una delle rare abitazioni antiche del centro storico di Budrio, è espostala collezione di burattini, pupi, scenografie ed oggetti di scena raccolti dai coniugi Vittorio Zanella e Rita Pasqualini.


Il Museo continua ad arricchire le proprie collezioni e le esposizioni ed a svolgere un ruolo di studio, ricerca e promozione nell’ambito del teatro dei burattini.


Burattini (da buratto, la stoffa grezza che veniva usata come setaccio per separare la farina dalla crusca): figure a mezzo busto con testa e due mani animate dalle agili dita del burattinaio. Strettamente collegati alla cultura popolare, rappresentano in genere i vari caratteri e difetti umani e sono.


Marionette : a figura intera ed arti snodati manovrati dall’alto attraverso ferri o fili. Interpretano di solito testi colti, come il romanzo cavalleresco e il melodramma, indossando abiti più eleganti e a volte costumi d’epoca.

 

 

Bibliografia

  • M. Guarino (a cura di), Chi è di scena. Baracche, burattini e marionette: in mostra dalle collezioni emiliano-romagnole, Bologna, 1999

  • V. Zanella (a cura di), Il museo dei burattini: collezione Zanella-Pasqualini, Budrio, 2000

 

La stanza della Collezione Perani - piccola


La stanza della Collezione Perani

La stanza della Collezione Menarini - piccola 


La stanza della Collezione Menarini

I burattini di Arturo Veronesi - piccola


I burattini di Arturo Veronesi

La vetrina della Magia Nera - piccola


La vetrina della Magia Nera

La strega di Umberto Malaguti - piccola


La strega di Umberto Malaguti

Le Burattine dei Fratelli Frabboni -  piccola


Le Burattine dei Fratelli Frabboni

Le Burattine dei Fratelli Frabboni 1 -  piccola

 

Le Burattine dei Fratelli Frabboni 

 

La stanza dei pupi e delle marionette - piccola

 

La stanza dei pupi e delle marionette 

 


 

Link

Teatrino dell'Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini

 

ultima modifica in data:  venerdì 5 aprile 2019
Risultato
  • 3
(1697 valutazioni)


Agenda
Eventi, appuntamenti, iniziative, corsi, manifestazioni...
Calendario Eventi
<< settembre 2019 << L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30            
La Fiera mantiene vive le tradizioni del territorio facendo da cornice alla celebrazione del patrono di Mezzolara, San Michele Arcangelo, che ricorre l'ultima domenica del mese di settembre.
”Sulle tracce dei Villanoviani” un percorso in bicicletta da Castenaso a Budrio. Dopo aver visitato il Museo della Civiltà Villanoviana, si farà un percorso in bicicletta fino a Budrio.
“Incontro tra cultura e natura” percorso in bicicletta da Budrio a Selva Malvezzi per ammirare una campagna che conserva ancora importanti testimonianze di storia rinascimentale.
Sala Rosa Palazzo Medosi Fracassati via Marconi 3, mostra dell’artista Piero Catalano, dal titolo “Creare emozioni” . Inaugurazione sabato 21 settembre alle ore 16.30.
Ritornano la magia e i colori di Mani Parlanti, la rassegna di laboratori e spettacoli di teatro di figura, marionette e burattini che animeranno le piazze di Budrio, Castenaso e Granarolo.
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl  © 2015