Comune di Budrio
Piazza Filopanti, 11 - 40054 Budrio (BO)
Telefono: 051/6928111 - Fax 051/808106
PEC : comune.budrio@cert.provincia.bo.it
C.F. 00469720379 - Partita Iva 00510771207
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

LA STAGIONE TEATRALE 2018/2019

notizia pubblicata in data : mercoledì 19 settembre 2018

LA STAGIONE TEATRALE 2018/2019

 

 

Il Teatro di Budrio, gestito direttamente dall’Amministrazione Comunale, da anni svolge un insostituibile ruolo di presidio culturale del territorio della Città Metropolitana, promuovendo una consapevole fruizione dello spettacolo dal vivo e proponendosi come luogo di incontro e socializzazione.

Le iniziative culturali del Consorziale si pongono l’ambizioso obbiettivo di contribuire alla crescita culturale e civile di tutta la comunità residente partendo dai più giovani, per coprire, con attività di vario genere, tutte le fasce di età.

La stagione di prosa 2018/2019 conta ben undici spettacoli in abbonamento scelti tra quelli di maggior rilievo nel circuito teatrale nazionale; nei prossimi mesi, sul nostro palcoscenico tra gli altri troverete: Sebastiano Lo Monaco, Monica Guerritore, Giulio Pizzirani, Paolo Nani, Amanda Sandrelli, Vito, Maria Pia Timo, Augusto Fornari, Corrado Tedeschi, Paolo Migone e Gigio Alberti.

 Al fine di proporre una stagione che possa stimolare tutte le esigenze del pubblico sono previsti diversi appuntamenti musicali: segnaliamo in particolare i tre concerti con l’Orchestra Senzaspine e i suoi prestigiosi ospiti internazionali, il concerto anteprima del “Bologna Jazz Festival” e il musical Sette spose per sette fratelli.
Il Consorziale è da sempre un teatro che riserva mola attenzione all’opera lirica e, visto il grande successo di pubblico ottenuto negli anni scorsi, il 2019 ospiterà Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Importanti risorse sono investite per avvicinare il teatro ai giovani e agli studenti con la rassegna del Teatro ragazzi giunta alla XXXII edizione, la stagione del Consorziale scuola, la disponibilità del teatro alle attività extrascolastiche e permettendo ai giovani studenti di partecipare alla stagione a costi ridottissimi. Prosegue inoltre il lavoro dei laboratori teatrali nelle scuole elementari, medie e liceo. Siamo certi che un teatro come quello di Budrio debba offrire al suo pubblico la possibilità di godere della tradizione del teatro dialettale e a tal fine sono previsti tre appuntamenti, compreso la consueta rappresentazione natalizia con la “Compagnia Bruno Lanzarini”.

Considerando la vocazione del nostro teatro per la danza anche per questa stagione è prevista 40zero54, una rassegna che ha l’ambizioso progetto di portare a conoscenza del nostro pubblico le nuove tendenze con performance di artisti famosi anche oltre confine.

 

 

STAGIONE TEATRALE 2018-2019

 

PROSA
Inizio spettacoli alle ore 21.00

SABATO 3 e DOMENICA 4 NOVEMBRE
IO E PIRANDELLO

di e con Sebastiano Lo Monaco
La vita dell’attore siciliano e quella dello scrittore si intrecciano sul palcoscenico per raccontarci di un teatro vissuto visceralmente. Pirandello prende forma davanti allo spettatore per mostrarsi nei panni di un uomo come gli altri e attraverso di lui anche Lo Monaco si mette a nudo, si racconta intimamente sul palcoscenico per mostrare la sua “maschera nuda”.

 

SABATO 24 e DOMENICA 25 NOVEMBRE
GIOVANNA D’ARCO

di Elisa Scudieri
elaborazione Monica Guerritore
con Monica Guerritore
Giovanna D’Arco si racconta a noi attraverso la sua perfetta semplicità. La forza che trascende il suo sesso e che lei, prima fra tutte, integra a quella “qualità virile”che sussurra in tutte le donne le fede nella “trascendenza del cuore” incrollabile e giusta, danno ali e potenza al suo richiamo.  Monica Guerritore rivive quel mistero luminoso, accostandosi al cuore della vocazione di Giovanna, alla sua chiamata dell’Anima che si fa azione attraverso lo spirito.

 

SABATO 1 e DOMENICA 2 DICEMBRE
STEFANO PELLONI DETTO IL PASSATORE
di Massimo Dursi
con Giulio Pizzirani, altri 18 attori e il coro Città di Faenza diretto da Monica Ferrini
regia Giulio Pizzirani
musiche Sergio Liberovici
Un lavoro di ampio respiro con musiche e coro che prende spunto da un affidabile resoconto storico della vita di Stefano Pelloni, vissuto in Romagna nella prima metà dell’ottocento, la sua attività di brigante si intreccia con le vicende politiche di quegli anni e la fama che si conquistò fra la gente delle campagne ne fece una leggenda.

 

MARTEDÌ  11 DICEMBRE
LA LETTERA

di Nullo Facchini e Paolo Nani
con Paolo Nani
regia di Nullo Facchini
Dal 1992 “La Lettera” è in perenne rappresentazione in tutto il mondo, oltre milleduecento repliche per questo piccolo, perfetto meccanismo teatrale in cui il protagonista riesce a dar vita a quindici micro storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa.

 

VENERDÌ  11 e SABATO 12 GENNAIO
LA LOCANDIERA

di Carlo Goldoni
adattamento e drammaturgia di Francesco Niccolini
con Amanda Sandrelli, Alex Cendron e Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci
regia Paolo Valerio e Francesco Niccolini
“La Locandiera” giustamente viene considerato un autentico capolavoro del teatro di tutti i tempi. Mirandolina è una donna feroce, orfana, abituata a comandare, a difendersi e a lottare. Lottare su più fronti: lotta per portare avanti la locanda dopo la morte del padre, lotta contro quattro uomini in contemporanea, lotta per affermare la forza e la dignità di una donna amazzone, in un mondo in cui le donne sono solo oggetto di piacere o di disprezzo.

 

SABATO 26 e DOMENICA 27 GENNAIO
L’ARTUSI, BOLLITO D’AMORE

di Roberto Pozzi
con Vito e Maria Pia Timo
regia Alessandro Benvenuti
Due grandi attori comici apparecchieranno per il pubblico una tavola ricca di personaggi, risate, colpi di scena, piatti e portate da leccarsi i baffi. Siamo a Firenze, sul finire dell’800, nella grande cucina di un romagnolo illustre in cui odori di soffritto, inchiostro e lumi ad olio si diffondono nell’aria. Aneddoti, segreti, ingredienti e ricette sono racchiusi in un quaderno destinato a diventare uno dei libri più venduti al mondo, la Bibbia di ogni mamma italiana:“La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene”.

 

DOMENICA 10 FEBBRAIO
LA CASA DI FAMIGLIA

di Andrea Maia, Toni Fornari, Vicenzo Sinopoli
con Luca Angeletti, Laura Ruoco, Toni Fornari, Simone Montedoro
regia Augusto Fornari
Quattro fratelli molto diversi tra loro hanno solo in comune solo “La Casa di Famiglia”, dove sono nati. Ognuno oramai ha una sua vita,  il padre è in coma da anni e la casa è da tempo inutilizzata. Un giorno Alex annucia ai fratelli che ha ricevuto un’offerta milionaria per cedere la casa, Alex la vorrebbe vendere mentre gli altri non sono d’accordo. In quest’atmosfera riaffiorano ricordi e cose mai dette che raccontano le tante sfaccettature dei rapporti familiari.

 


SABATO 23 FEBBRAIO
PARTENZA IN SALITA
di Gianni Clementi
con Corrado Tedeschi e Camilla Tedeschi
regia Corrado Tedeschi
Chi, imparando a guidare, non ha mai provato difficoltà nella partenza in salita? E se alle difficoltà dei diciotto anni si aggiungono le incertezze e l’immaturità di un padre Peter Pan, improvvisato istruttore di guida, allora la miscela può diventare davvero esplosiva. Una commedia fra crisi adolescenziali, scoperte allarmanti, scatti d’ira, ma anche complicità, risate, momenti di commozione.

 

DOMENICA 17 MARZO
BEETHOVEN NON È UN CANE

di e con Paolo Migone
regia Daniele Sala
Paolo Migone, il folle con le cuffie, a teatro con la pala e le maniche rimboccate per riesumare una musica classica straordinariamente ancora viva. Parlerà di Lei, della sua forza, della sua dolcezza, vi farà ridere con aneddoti  sulle famiglie di questi grandi geni musicali e parlerà di loro, dei loro amori, delle loro passioni e dei loro drammi.

 

SABATO 30 e DOMENICA 31 MARZO
REGALO DI NATALE
di Pupi Avati
adattamento teatrale Sergio Pierattini
con Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase
regia Marcello Cotugno
Una villa di campagna, la notte di Natale, quattro amici che non si vedono da dieci anni si ritrovano per la partita a poker, sul piatto, otre ai soldi, c’è il bilancio della vita di ognuno. Con la sua stringente contemporaneità, questa parabola è il trionfo del singolo sul collettivo, il simbolo di una teatralità doppia e meschina, un’amara riflessione su come stiamo diventando. Cinque attori di grande livello ci restituiscono la vicenda ai tempi dell’attuale crisi economica.

 

 

MUSICA

SENZASPINE@CONSORZIALE
Rinconsegnare la musica classica all’amore del grande pubblico tramite un approccio pop e social. Questa la coinvolgente mission dell’Orchestra Senzaspine formata da musicisti under 35 e diretta da Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani.

 

DOMENICA 30 DICEMBRE ore 17.30
BOLLICINE

Spumeggiante appuntamento di fine anno tra giri di valzer, polke e quadriglie. Non mancheranno le più belle pagine firmate dalla famiglia Strauss, l’intramontabile repertorio italiano ed il gran finale con la Marcia di Radetzky,  in un crescendo di emozioni in musica per festeggiare insieme il nuovo anno che arriva.


SABATO 9 MARZO ore 21
ROMANTIKA

Musiche di Sergej Vasilevic Rachmaninov e Peter Ilyich Tchaikovsky
Pianoforte solista Olaf John Laneri
All’indiscusso virtuosismo di Laneri, vincitore tra l’altro della 50° edizione del concorso “Busoni”, è affidata l’esecuzione del Concerto n. 2 per pianoforte di Rachmaninov. A seguire la Sinfonia n. 4 di Tchaikovsky, apoteosi di quel romanticismo russo che, nella foschia della steppa, lotta con il destino, alla ricerca della felicità.


DOMENICA 14 APRILE ore 17.30
CARTOONS

Dopo il successo di “Filmusic”, debutta il nuovo ‘concerto-spettacolo’ interamente dedicato al magico mondo dei cartoons e ai brani di musica classica che hanno accompagnato i capolavori dell’animazione dagli anni Quaranta ai giorni nostri. Le note faranno rivivere eroi ed eroine fantastici tra colpi di scena e momenti scherzosi di interazione con il pubblico.

 


MUSICAL


VENERDÌ  1 e SABATO 2 MARZO ore 21
SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI

di Lawrence Kasha e David Landay
testi di Johny Mercer
musiche di Gene de Paul, Al Kashae Joel Hirsch Horn
regia di Carlo Picchi
coreografie Chiara Morini
direzione canto Dina Giuntoli
Sette fratelli, rudi boscaioli, vivono isolati tra boschi e monti. Stanco della solitudine Adamo vuole prendere moglie, conquista Milly che scopre presto di dover prendersi cura anche di altri sei rozzi uomini. Come nella favola di Biancaneve trasforma la baita sporca dei boscaioli in una casa accogliente e insegna ai fratelli l’arte del corteggiamento. Dopo mille vicissitudini, corteggiamenti, balli, risse , rapimenti, valanghe e tanto altro, il lieto fine arriverà puntuale con sei nuovi matrimoni e una neonata…

 

 

 

LIRICA

 

SABATO 6 APRILE ore 20.30
IL TROVATORE
di Giuseppe Verdi
libretto di Salvadore Cammarano, tratto dal dramma “El Trovador” di A.G. Gutiérrez
regia Alfonso De Filippis
Intricato dramma popolare fatto di gelosia, passione, vendetta, odio, lussuria e stregoneria, “Il trovatore” è ambientato in Spagna al principio del XV secolo, e racconta la rivalità fra Manrico e il Conte di Luna, appartenenti a due diverse classi sociali, entrambi innamorati della giovane Eleonora.

 


JAZZ


MARTEDÌ  25 OTTOBRE ore 21.15
OUR MONK (
concerto anteprima del Bologna Jazz Festival)
New Talents Jazz Orchestra
diretta da Mario Corvini
special guest Stefano Di Battista
Nuovo progetto, in prima assoluta, dedicato interamente a Thelonious Monk, artista eclettico e originale. Dagli anni ’40 ad oggi, le sue composizioni sono tra le più suonate nel repertorio jazz, ma gli arrangiamenti pensati e realizzati ad hoc dai giovani talenti della band, daranno una propria visione della sua musica fuori dai soliti schemi.

 


BURATTINANDO A BUDRIO
Spettacoli ore 16.30
XXXII Rassegna di teatro per ragazzi, coordinamento e direzione artistica del Teatrino dell’Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini

 

DOMENICA 28 OTTOBRE
UN MARE DI STORIE

Teatrino dell’Es
Tecniche: teatro di burattini e grandi pupazzi in gommaspugna
Le storie s’intrecciano tra loro, la principale è quella del naufrago Bartolomeo, che viene raccontata dai delfini Jimmy e Tommy. Bartolomeo, libraio sognatore, parte per l’isola delle banane in cerca delle sirene, avendone letto storie meravigliose, s’innamora della sirena, e durante un lungo sonno ristoratore sogna di una bambina imprigionata nella grotta verde. Giacomo il pescatore con l’aiuto del Pesciolino d’Argento riuscirà a liberarla.

 

DOMENICA 18 NOVEMBRE
PI…PI…PINOCCHIO

Tieffeu (Teatro di Figura Umbro)
Tecniche: teatro d’attore e grandi figure
Mangiafuoco diventa il narratore di una propria storia del famoso burattino, Pinocchio lo ha fatto emozionare con le sue strabilianti avventure alla ricerca del padre perduto e allora un giorno mentre “la Premiata Marionettistica Mangiafuoco” bivacca in prossimità di un villaggio, Mangiafuoco decide di buttarsi nell’avventura di allestire uno spettacolo sulla storia del burattino parlante.
Spettacolo nell’ambito della rassegna Domeniche a Teatro.


DOMENICA 16 DICEMBRE
IL GRANDE ETTORE

Le Chapeau des Reves
Tecniche: circo, teatro d’attore, clownerie e musica dal vivo
Una storia ambientata nel luogo magico del circo, con trapezisti, clown, domatori, giocolieri ed Ettore, un uomo particolare, robusto fino all’inverosimile ma anche dotato di una sensibilità delicata e sognante. Il pubblico va in visibilio per i suoi numeri di forza sovrumana al punto che qualcuno, dietro le quinte, per invidia fa di tutto per screditarlo ed umiliarlo, ma la ballerina Leopoldina, che ammira la bellezza d’animo di Ettore, gli offre sostegno e complicità.

 

SABATO 5 GENNAIO
GLI STIVALI

Accademia Perduta – Romagna Teatri – teatro stabile di innovazione
Tecniche: teatro d’attore con oggetti
Un mugnaio, ormai vecchio, decide di lasciare mulino ed asino ai due figli maggiori, e al più piccolo, non avendo altro, lascia il gatto che si rivelerà subito molto speciale perché capisce, parla e ragiona, chiede al suo padroncino un sacco di farina vuoto e un paio di stivali.  Il giovane decide di fidarsi del gatto e si ritroverà, senza quasi accorgersene, proprietario di un castello e sposo di una principessa!
Spettacolo nell’ambito della rassegna Domeniche a Teatro.

 

DOMENICA 13 GENNAIO
TERRA CHIAMA TOMMY

Politheater
Tecniche: pupazzi in gommapiuma
“E se Tommy avesse ragione?” Ecco cosa dice la mamma del piccolo protagonista quando lo sorprende, nella sua cameretta, mentre tenta di contattare gli alieni con il suo messaggio fono intergalattico. Se esistessero veramente dei curiosi “omini verdi” lassù, magari in fuga dal loro pianeta perché questo viene attaccato da crudeli predatori? Dopo mille peripezie i nostri protagonisti scopriranno che, al di là del colore della pelle, non sono poi così diversi.

 

DOMENICA 17 FEBBRAIO
IL CASTELLO DI VALLE CUPA

I Burattini della Commedia
Tecniche: Teatro di burattini della tradizione bolognese e modenese
Balanzone caduto in disgrazia chiede aiuto ai suoi fidati servi Sandrone e Fagiolino. Per poter aiutare il dottore i nostri amici dovranno trascorrere una notte nel tremendo castello di Vallecupa, solo rimanendo fino all’alba in questo spaventoso maniero i due potranno mettere le mani su un antico tesoro. A mezzanotte però appariranno i guardiani del castello: fantasmi, draghi e mostri che renderanno difficile l’impresa.

 


DIALETTO

 

VENERDÌ  7 DICEMBRE ore 21
TUSCAN E RIVULTEL

di Marcello Gamberini
Associazione Culturale Teatrale-Ricreativa “Al Nostar Dialatt” di Castenaso in collaborazione con CIA e APPE
regia di  Mauro Baricordi
Le preoccupazioni di un padre che concede la mano della sua bambina si moltiplicano grazie ad un ex fidanzato che tenta il tutto per tutto per rinviare le nozze, ma, infine, tutto arriverà alla “scoppiettante” e felice conclusione.

 

MARTEDÌ  25 DICEMBRE ore 21 (NATALE)
GAITÀN E GAETANÉIN

di Alfredo Testoni
Compagnia dialettale Bolognese Bruno Lanzarini ETS
regia di Giampietro Tenan
Spaccato famigliare di fine ‘800 dove tutti sperano di essere quello che non sono e di avere quello che non hanno (insomma tutto alla rovescia). Alla fine però tutto s’aggiusta… perché l’amore vince sempre!

 

VENERDÌ  22 e SABATO 23 MARZO ore 21 e DOMENICA 24 MARZO ore 16.30
SCUOLA SERALE

di Ermes Manferrari
Compagnia Dialettale Gli Amici del Veterinario

ultima modifica in data:  martedì 2 ottobre 2018
Risultato
  • 3
(78 valutazioni)
Agenda
Eventi, appuntamenti, iniziative, corsi, manifestazioni...
Calendario Eventi
<< dicembre 2018 << L M M G V S D           1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31            
Domenica 16 dicembre alle ore 8.30, con ritrovo in Piazza Filopanti, 1a edizione CAMMINATA DEI BABBI NATALE Per la prevenzione contro i tumori del seno.
Giovedì 20 dicembre, ore 18.30 Auditorium, via Saffi 50 Budrio Andrea Mingardi presenta il suo libro PROFESSIONE CANTANTE
Il 21 dicembre alle ore 21 al Teatro Consorziale di Budrio, concerto del Corpo Bandistico Giovanile Città di Budrio, offerto da Avis di Budrio.
Tradizionale concerto di Natale della scuola secondaria di I grado, Quirico Filopanti, presso la chiesa di San Lorenzo di Budrio alle ore 10,30
La Compagnia dialettale Bolognese Bruno Lanzarini ETS in uno spaccato famigliare di fine ‘800 dove tutti sperano di essere quello che non sono.
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl  © 2015